Sei nella categoria:

Assicurazione auto in rinnovo, a cosa porre attenzione?

- Advertisement -

Con il Decreto Sviluppo Bis del 2013 e la conseguente abolizione del tacito rinnovo della polizza RC Auto (Responsabilità Civile Autoveicoli) occorre prestare ancora più attenzione alla scadenza dell’assicurazione per auto per evitare di incorrere in pesanti sanzioni. È dunque necessario conoscere perfettamente le modalità di rinnovo della polizza assicurativa e le eventuali conseguenze derivanti dal circolare con un’assicurazione per auto scaduta.

Assicurazione auto: come funziona il rinnovo?

Quando si decide di rinnovare la propria assicurazione  dell’auto bisogna prestare attenzione alla data di scadenza della polizza RC Auto: questa è riportata sul contratto firmato con la compagnia assicurativa oppure è comodamente recuperabile nella propria pagina personale del Portale dell’Automobilista, una piattaforma online messa a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Inoltre, la stessa agenzia assicurativa normalmente avvisa il contraente della polizza almeno 30 giorni prima della scadenza della stessa.

Nel caso in cui l’assicurazione per auto fosse già scaduta, il proprietario dispone di un periodo di tolleranza di 15 giorni, durante i quali non solo la polizza rimane ancora attiva ma può essere rinnovata senza incorrere in sanzioni. Tuttavia, questo speciale permesso è garantito solo se la durata della RC Auto è di un anno: in caso contrario, il periodo di tolleranza non viene fornito al contraente.

Infine, di fronte all’assicurazione per auto scaduta, il contraente ha due differente possibilità:

  • Egli può rinnovare la polizza RC Auto con la medesima compagnia assicurativa: per fare ciò occorre un consenso esplicito che può avvenire o attraverso il sito dell’agenzia oppure recandosi in una delle sue filiali;
  • Il contraente può anche decidere di non rinnovare la propria assicurazione dell’auto e stipularne una nuova con una compagnia differente. In questo caso, proprio grazie all’abolizione del tacito rinnovo, non è necessario inviare alla vecchia agenzia assicurativa un preavviso né la disdetta. Per cambiare compagnia è sufficiente sottoscrivere una nuova polizza pagandola entro la data di scadenza della polizza in corso per evitare di rimanere per alcuni giorni senza assicurazione per auto.

Assicurazione auto scaduta: cosa comporta

Circolare con la polizza RC Auto scaduta comporta gravi sanzioni le quali sono applicabili anche per quei veicoli inutilizzati ma lasciati in sosta in un luogo adibito alla circolazione pubblica: anche queste vetture, infatti, devono essere fornite di assicurazione per auto mentre possono esserne privi solamente quei veicoli posteggiati in aree private, come un garage o il cortile condominiale.

Le sanzioni in cui si incorre in caso di polizza assicurativa scaduta sono:

  • Multa: il conducente può ricevere una sanzione pecuniaria che va dagli 841 euro fino ad un massimo di 3.287 euro, riducibile del 25% nel caso in cui si proceda al rinnovo della polizza entro 30 giorni dalla scadenza del contratto oppure se si decide di demolire il veicolo entro 30 giorni dalla data della violazione;
  • Sequestro veicolo e sospensione patente: nel caso in cui il contraente venga sorpreso senza assicurazione per almeno due volte in 24 mesi, non solo la multa è raddoppiata ma, inoltre, il veicolo viene sottoposto al fermo amministrativo per almeno 45 giorni, periodo che parte da quando si paga la sanzione e si sottoscrive un contratto assicurativo di almeno 180 giorni.

Rinnovo garanzie aggiuntive assicurazione auto

Le polizze RC Auto dispongono di alcune garanzie aggiuntive non obbligatorie per legge ma particolarmente vantaggiose e utili: esse sono, per esempio, la copertura kasko, gli infortuni al conducente, le polizze per furto e incendio e quelle per i danni ai cristalli. Fino al 2017 era previsto il tacito rinnovo per queste forme di assicurazione ma con l’entrata in vigore del DDL Concorrenza si sono aperte due diverse possibilità:

  • Se le garanzie accessorie sono state stipulate assieme alla polizza RC Auto, non è più consentito disporre del tacito rinnovo, sia che esse si trovino nel medesimo contratto sia che siano state segnalate in un contratto a parte. In questo caso occorre dunque procedere al rinnovo consensuale, proprio come nel caso dell’assicurazione dell’auto base;
  • Se invece le garanzie aggiuntive sono state sottoscritte assieme all’acquisto di un’auto nuova, al suo finanziamento oppure con uno specifico contratto distinto e autonomo rispetto alla polizza RC Auto, allora è ancora possibile disporre del tacito rinnovo.

Sottoscrivere delle garanzie aggiuntive oltre alla sola polizza RC Auto è sicuramente la scelta migliore per rimanere economicamente coperti nel caso di imprevisti particolari.

Articoli Correlati

Seguici

9,778FansMi piace
77FollowerSegui
1FollowerSegui
- Promo -

Ultimi Articoli

Esplora contenuti nel sito